1° SETTEMBRE 2002 IL PROGETTO AMRITA BHOOMI DIVENTA REALTA' Il Centro Internazionale per lo Sviluppo Sostenibile "AMRITA BHOOMI" viene inaugurato alla presenza di alcune migliaia di contadini. Una   delegazione   dell'Associazione   SUM,   composta   di   cinque   persone,   si   è   recata   in   India   alla   fine      di   Agosto   per   partecipare all'inaugurazione   del   CENTRO   INTERNAZIONALE   PER   LO   SVILUPPO   SOSTENIBILE   “AMRITA   BHOOMI”   avvenuta   il   1°   settembre 2002 al villaggio Jyothigowdanapura nel Distretto di Chamarajanagar dello Stato indiano del Karnataka. L'incontro   inaugurale   è   stato   aperto   dal   Prof.   M.D.Nanjundaswamy,   presidente   del   Centro,   considerato   da   milioni   di   contadini   indiani   il nuovo Gandhi, che ne ha presentato gli obiettivi. Alcuni bambini, figli dei contadini del villaggio, i futuri custodi della Madre Terra hanno poi acceso delle lampade come rito inaugurale. Al   rito   inaugurale   è   seguito   lo   scambio   di   ampolle   contenenti   la   terra   portata   dall'Italia   e   quella   indiana   dell'AMRITA   BHOOMI   fra   il   Prof. M.D.Nanjundaswamy   e   Daniela   Comendulli,   Presidente   dell'Associazione   SUM,   che   da   anni   collabora   con   la   Fondazione   Amrita Bhoomi. La   Presidente   dell'Associazione   SUM   ha   poi   reso   onore   ai   novantasette   piccoli   contadini   che   hanno   dato   la   loro   terra   al   Centro, consegnando   loro   una   sciarpa   in   segno   di   ringraziamento.   Ha   poi   fatto   un   discorso   nel   quale   ha   espresso   la   necessità   di   agire   sulle cause dei problemi che il Pianeta Terra sta fronteggiando piuttosto che sugli effetti ( vedi il testo integrale del discorso  ). All'inaugurazione   del   Centro   hanno   aderito   leaders   di   organizzazioni   di   contadini   del   Nord   e   del   Sud   dell'India   ed   hanno   partecipato alcune   migliaia   di   contadini   provenienti   dai   vari   distretti   del   Karnataka.   L'incontro   è   terminato   con   il   giuramento   da   parte   dell'intera assemblea di proteggere il PIANETA TERRA. Dopo   l'incontro   inaugurale,   la   comunità   dell'AMRITA   BHOOMI   ha   partecipato   ad   un   ricevimento   finanziato   dal   corpo   insegnanti   e   dagli studenti   della   vicina   Scuola   nazionale.   Anch'essi   si   sono   impegnati   a   sostenere   questo   movimento   per   progettare   un   tipo   di   vita   che non danneggia, ma rispetta la natura.
Amrita Bhoomi
Associazione SUM Stati/Popoli Uniti del Mondo
Associazione S.U.M. - Stati/Popoli Uniti del Mondo - Casella Postale n° 4 - 73024  Maglie  (Le) -Tel. e fax 0836/484851
Clicca sulla immagine di anteprima per ampliarla
Il Prof. M.D.Nanjundaswamy, Presidente del Centro per lo Sviluppo Sostenibile AMRITA BHOOMI, il giorno dell'inaugurazione illustra gli obiettivi del Centro e ringrazia la delegazione del SUM e i contadini convenuti. Alcuni bambini, figli dei contadini del villaggio, i futuri custodi della Madre Terra, insieme al Prof. Nanjundaswami durante la cerimonia, accendono delle lampade come rito inaugurale. Il Prof. M.D.Nanjundaswamy e Daniela Comendulli, si scambiamo le ampolle contenenti la terra portata dall'Italia e quella indiana dell'AMRITA BHOOMI. La Presidente dell'Associazione SUM saluta il popolo del Centro per lo Sviluppo Sostenibile AMRITA BHOOMI durante l'Inaugurazione. La presidente dell'Associazione SUM rende onore ai novantasette piccoli contadini che hanno dato la loro terra al Centro per lo Sviluppo Sostenibile AMRITA BHOOMI, consegnando loro una sciarpa. Il Prof. Nanjiundaswamy, Presidente del Centro per lo Sviluppo Sostenibile AMRITA BHOOMI, e Daniela Comendulli, Presidente dell'Associazione SUM, mentre si recano alla Scuola Nazionale che ha offerto un ricevimento dopo l'inaugurazione del Centro AMRITA B