Il   1°   Dicembre   1948,   dopo   una   sanguinosa   guerra   civile,   il   presidente   del   governo   provvisorio   di   Costa      Rica,   Pepe   Figueres   decretò l'abolizione   delle   forze   armate.   Le   spese   per   gli   armamenti   sono   state   così   dirottate   sul   sociale,   soprattutto   sul   settore   sanità   e istruzione   e,   grazie   a   questo,   quasi   tutti   sanno      leggere   e   scrivere.   Infatti   il   Costa   Rica   è   oggi   uno   dei   paesi   con   il   più   alto   tasso   di alfabetismo del  mondo (94%), tasso altissimo soprattutto se si tiene conto che si tratta di un paese considerato in via  di sviluppo. In   Costa   Rica   la   durata   media   della   vita   è   tra   i   76   e   i   78   anni,   ossia   ai   livelli   dei   paesi   industrializzati.   Anche   il   suo   indice   di   sviluppo umano   che   tenta   di   esprimere   con   un   solo   numero   la   realtà   esistente   in      ciascun   paese   rispetto   alla   durata   media   della   vita,   al   livello   di istruzione   e   al   reddito   familiare,   è   molto      alto,   (0,848)   se   si   tiene   conto   che   l'indice   più   alto,   quello   del   Canada   è   0,960.   Tutti   questi   dati parlano   chiaro:   per   tutti   i   paesi,   ma   a   maggior   ragione   per   i   paesi   più   poveri,   eliminare   l'esercito   è   il   primo      passo   per   iniziare   a   risolvere i problemi più elementari dei cittadini. L'esperienza   di   Costa   Rica   non   è   rimasta   circoscritta   al   piccolo   paese   dell'America   Centrale   ma,   grazie   all'attività   di   Oscar   Arias, premio   Nobel   per   la   Pace,   capo   di   una   attivissima   fondazione      pacifista,   si   è   allargata   al   paese   confinante.   Oscar Arias,   presidente   del Costa   Rica   dal   1986   al   1990,   è      riuscito   infatti   a   convincere   il   governo   di   Panama   ad   eliminare   le   forze   armate,   creando   così   il   confine più   sicuro   del   mondo.   Ma   Oscar Arias   non   si   è   fermato   lì,   ha   invitato   i   membri   del   congresso   di   Haiti   a      vedere   come   andavano   le   cose in   Costa   Rica   e   a   Panama   ed   è   riuscito   a   convincere   il   presidente      Aristide,   che   tornava   in   patria   dopo   un   lungo   esilio,   ad   abolire   le forze armate, tristemente famose per  la loro brutalità e responsabili di ventisei colpi di stato. L'eliminazione   dell'esercito   ha   permesso   a   questi   tre   paesi   di   mettere   la   parola   fine   a   tutte   le   atrocità   commesse   dai   loro   eserciti all'interno del paese: colpi di stato e feroci repressioni per sostenere regimi  dittatoriali. Abbiamo posto alcune domande alla sig.ra Coll, addetta culturale dell'ambasciata di Costa Rica a  Roma: NEL   MONDO   DI   OGGI   IL   FATTO   CHE   OGNI   STATO   ABBIA   UN   ESERCITO   VIENE   MOTIVATO   CON      LA   NECESSITA'   DELLA DIFESA. IL SUO PAESE COME AFFRONTA QUESTO PROBLEMA, COME  SI DIFENDE DA EVENTUALI AGGRESSIONI? "Il   fatto   di   non   avere   un   esercito   può   sembrare   una   debolezza,   mentre   in   realtà   è   una   forza.   L'esercito      non   è   una   difesa,   ma   una   porta aperta   all'aggressione.   Tutte   le   guerre   alla   fine   si   concludono   con   un   accordo   di   pace:   non   è   necessario   spargere   sangue   per      arrivare all'accordo. È meglio un cattivo accordo che un buon litigio". COSA PENSANO I GIOVANI COSTARICANI DELLA DEMILITARIZZAZIONE DEL LORO PAESE? "Il   nostro   esercito   è   fatto   di   professori.   Essi   trasmettono   ai   giovani   l'orgoglio   di   vivere   in   un   paese      senza   esercito.   Il   giorno   della   festa nazionale sono le scuole che fanno la sfilata". Un solo mondo sostenibile bio-ecologico Una sola Legge: la Legge del Vero Amore e della Saggezza La non violenza come metodo di autodifesa Una sola Moneta mondiale di proprietà del popolo Gandhi e il Sathyagraha
Dichiarazione del SUM
Associazione SUM Stati/Popoli Uniti del Mondo
Tre paesi senza esercito
In sintonia con la Dichiarazione del SUM gli Stati di Costa Rica, Panama e Haiti hanno eliminato i loro eserciti.
Associazione S.U.M. - Stati/Popoli Uniti del Mondo - Casella Postale n° 4 - 73024  Maglie  (Le) -Tel. e fax 0836/484851